ACCEDI
Mercoledì, 26 giugno 2024 - Aggiornato alle 6.00

IL CASO DEL GIORNO

Da confiscare sia il profitto che il prodotto del riciclaggio

/ Maurizio MEOLI

Giovedì, 16 maggio 2024

x
STAMPA

download PDF download PDF

Sulla corretta individuazione del profitto confiscabile in caso di riciclaggio, reimpiego o autoriciclaggio esistono differenti orientamenti.
Secondo un primo indirizzo, la confisca (anche per equivalente) del profitto di tali reati sarebbe applicabile solo con riferimento al valore del vantaggio patrimoniale effettivamente conseguito dal “riciclatore” e non sull’intera somma derivante dalle operazioni poste in essere dall’autore del reato presupposto.

Non vi sarebbe, infatti, alcuna ragione per cui il “riciclatore” dovrebbe rispondere di tutta la somma riciclata, laddove, in realtà, ad avvantaggiarsene sia stato un terzo (l’autore del reato presupposto), perché si finirebbe per sanzionare il riciclatore (con una confisca per equivalente o diretta in ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU