X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 21 novembre 2019 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Nuove regole sulle ritenute fiscali in appalti e subappalti da circoscrivere

Sarebbe opportuno cercare di calibrare l’ambito di applicazione della misura del DL fiscale ai soli casi di evidente rischiosità in termini di evasione o frode

/ Enrico ZANETTI

Martedì, 22 ottobre 2019

Il tema delle “micro-tasse” sta polarizzando il dibattito, sul versante fiscale della manovra di bilancio 2020-2022 tratteggiata dal Draft Budgetary Plan, al punto che poco o nulla si è ancora detto e scritto con riguardo al nuovo regime di versamento delle ritenute fiscali dei dipendenti impiegati da un’impresa appaltatrice o subappaltatrice del compimento di un’opera o di un servizio che viene prospettato, presumibilmente a partire dal 1° gennaio 2020, dal testo dell’art. 4 delle bozze del decreto fiscale.

Si tratta di una delle c.d. “norme di contrasto all’evasione e alle frodi fiscali” che, secondo le stime, dovrebbe contribuire alle coperture della manovra per ben 400 milioni l’anno già a partire dal 2020.

L’idea di fondo è nella ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU