X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 28 ottobre 2021 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Invio della dichiarazione di esecuzione dei lavori con scadenza per il recupero edilizio

Per la Cassazione va trasmessa entro il termine di presentazione della dichiarazione dei redditi del periodo d’imposta in cui sono stati svolti i lavori

/ Arianna ZENI

Lunedì, 20 settembre 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

La Corte di Cassazione, con l’ordinanza n. 24748/2021, torna ad affrontare il tema di quali siano le cause di decadenza dal diritto a beneficiare della detrazione IRPEF spettante per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio.
La pronuncia, seppur riguardi la disciplina recata dall’art. 1 della L. 449/97 e in particolare la detrazione IRPEF del 36% prevista per detti interventi per le spese sostenute nell’anno 2009, esamina le disposizioni attuative recate dal DM 18 febbraio 1998 n. 41 al quale rimanda anche la disciplina “a regime” contenuta nell’art. 16-bis comma 9 del TUIR. Il comma 10 dell’art. 16-bis del TUIR, infatti, demanda a un decreto la definizione di ulteriori modalità di attuazione della detrazione IRPEF del 36% “a regime”

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU