Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 4 dicembre 2022

IMPRESA

Il socio che recede non può ripensarci

Non è revocabile la dichiarazione di recesso del socio di spa già pervenuta alla società

/ Maurizio MEOLI e Monica VALINOTTI

Lunedì, 3 ottobre 2022

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il socio di una spa non ha il diritto di rinunciare al recesso già esercitato e la società non può esimersi dalla liquidazione della quota facendo valere l’avvenuta rinuncia, a prescindere dalla modalità (espressa o tacita) con cui tale rinuncia si sia manifestata.
È quanto statuito dal Tribunale di Torino con la sentenza n. 1491/2021, solo recentemente edita.

Nel caso di specie, una società si opponeva alla liquidazione delle azioni dei soci che avevano esercitato il diritto di recesso, sostenendo che i medesimi vi avessero tacitamente rinunciato, ponendo in essere comportamenti concludenti.
Prima di esaminare in concreto tali comportamenti, i giudici torinesi hanno vagliato – escludendola – la possibilità per il socio di revocare la propria dichiarazione di recesso, già pervenuta nella

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU