ACCEDI
Venerdì, 12 luglio 2024 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Rimborsi spese dei professionisti sempre esclusi da imposizione

Diventano conseguentemente indeducibili i costi rimborsati, salvo che il committente non paghi

/ Luca FORNERO

Lunedì, 13 maggio 2024

x
STAMPA

download PDF download PDF

Lo schema di DLgs. di riforma dell’IRPEF e dell’IRES, approvato dal Consiglio dei Ministri lo scorso 30 aprile, mette mano anche al regime dei rimborsi spese degli esercenti arti e professioni.

In base all’attuale regime, occorre distinguere tra:
- i rimborsi delle spese anticipate in nome e per conto del cliente;
- i rimborsi delle spese sostenute per lo svolgimento della professione.

In particolare, i rimborsi di cui al primo punto non concorrono alla formazione del reddito di lavoro autonomo (cfr. circ. Agenzia Entrate n. 58/2001, § 2.2), a condizione che, sotto l’aspetto sostanziale, si tratti di spese che non costituiscono il mezzo per assolvere l’incarico, bensì l’oggetto del mandato stesso (es.: pagamento di imposte o altre somme o adempimento di formalità

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU