ACCEDI
Sabato, 20 luglio 2024 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Per i gestori di piattaforme digitali obblighi di comunicazione estesi

È sanzionata l’omessa, incompleta o inesatta comunicazione delle informazioni previste

/ Sara BERNARDI

Mercoledì, 26 giugno 2024

x
STAMPA

download PDF download PDF

Dal 1° gennaio 2023, i gestori di piattaforme digitali sono assoggettati agli obblighi di cui alla direttiva 2021/514/Ue (“DAC 7”), recepita dall’Italia con il DLgs. 32/2023, le cui disposizioni attuative sono state adottate con il provv. Agenzia delle Entrate n. 406671/2023.

Guardando all’ambito soggettivo, sono obbligati alla comunicazione i gestori di piattaforma fiscalmente residenti in Italia (o costituiti, disciplinati, regolamentati secondo la legge dello Stato o ancora aventi la sede di direzione o una stabile organizzazione nel territorio dello Stato) e i Foreign Platform Operator (FPO), ossia i gestori di piattaforma non qualificati non-Ue. Questi ultimi sono identificati dal punto 1.1 lett. e) del provv. n. 406671/2023 nei gestori non fiscalmente residenti

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU