ACCEDI
Domenica, 26 maggio 2024

PROFESSIONI

Esperti contabili e previdenza: nodo irrisolto

Dall’UNGDCEC sostegno all’iscrizione obbligatoria alla cassa dei Dottori commercialisti

/ Antonella MIGLIACCIO

Sabato, 13 febbraio 2010

x
STAMPA

Vivace è stato il dibattito sull’emendamento al decreto milleproroghe - poi decaduto per effetto della decisione del voto di fiducia del Senato - che attribuiva alla cassa di previdenza dei dottori commercialisti la competenza per l’iscrizione degli esperti contabili, oggi destinati alla gestione separata INPS.

Per Raffaele Marcello, presidente dell’UNAGRACO (Unione Nazionale Commercialisti ed Esperti contabili), si sarebbe trattato di “un colpo di mano orchestrato per chi ha paura del confronto e privilegia una politica di sottogoverno all’individuazione di un percorso condiviso e di scelte partecipate”.

Di altro avviso Luigi Carunchio, presidente dei giovani commercialisti, per il quale un provvedimento come quello presentato non sarebbe una fuga ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU