X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 28 novembre 2021

IL CASO DEL GIORNO

La Cassazione «inciampa» sul controllo giudiziario nelle srl

/ Luciano DE ANGELIS

Martedì, 18 maggio 2010

x
STAMPA

Milano contro Roma. Non si tratta nella fattispecie di sfida calcistica, né di polemica politica che richiama a memoria strali leghisti. La questione concerne una divergente interpretazione giurisprudenziale sul nuovo diritto societario. Oggetto del contendere è l’applicabilità del controllo giudiziario, ex art. 2409 c.c., su richiesta del collegio sindacale eletto per obbligo nelle srl.
La diatriba non è di poco conto perché concerne quello che può essere considerato il più incisivo potere di reazione dei sindaci nelle circa 35.000 società a responsabilità limitata (ma il numero nei prossimi mesi pare destinato notevolmente a salire in relazione alle nuove disposizioni dell’art. 2477 c.c.), finalizzato a contrastare le fraudolente gestioni degli amministratori poste in essere in

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU