Chiudi senza accettare

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili ad avere un'esperienza di navigazione migliorata e funzionale al tipo di dispositivo utilizzato, secondo le finalità illustrate nella Cookie Policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, puoi farlo in qualsiasi momento selezionando Gestisci le preferenze.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 25 settembre 2022

IMPRESA

Recesso da spa ad efficacia immediata

Resta, però, la possibilità di impugnare la deliberazione legittimante l’esercizio del diritto

/ Maurizio MEOLI

Martedì, 29 marzo 2011

x
STAMPA

Pur in mancanza di annullamento delle azioni o di liquidazione del relativo valore, il recesso esercitato dal socio è giuridicamente efficace dal momento in cui la relativa dichiarazione è ricevuta dalla società. Ciò implica la perdita di tutti i diritti economici e partecipativi, residuando esclusivamente il diritto alla liquidazione del valore delle azioni, nonché la legittimazione ad impugnare (e a chiederne la sospensione in sede cautelare) la delibera assembleare  che ha costituito il fondamento legittimante l’esercizio del diritto di recesso. A stabilirlo è il Tribunale di Napoli nell’ordinanza del 14 gennaio 2011.

Due soci, rappresentanti circa il 30 per cento di una spa, dopo aver votato contro la deliberazione dell’assemblea straordinaria che disponeva, tra ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU