Chiudi senza accettare

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili ad avere un'esperienza di navigazione migliorata e funzionale al tipo di dispositivo utilizzato, secondo le finalità illustrate nella Cookie Policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, puoi farlo in qualsiasi momento selezionando Gestisci le preferenze.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 25 settembre 2022

IMPRESA

Reati tributari transnazionali: sequestro per equivalente ad ampio raggio

La misura è applicabile anche a reati commessi prima del 1° gennaio 2008

/ Maurizio MEOLI

Venerdì, 8 aprile 2011

x
STAMPA

La Corte di Cassazione, nella sentenza 24 marzo 2011 n. 11969, ha precisato che il sequestro preventivo di beni in funzione della confisca per equivalente è possibile anche in relazione a “frodi fiscali” commesse anteriormente al 1° gennaio 2008, qualora presentino il carattere di reato transnazionale.

Si ricorda che, ai sensi dell’art. 1 comma 143 della L. 244/2007, nei casi di cui agli artt. 2, 3, 4, 5, 8, 10-bis, 10-ter, 10-quater e 11 del DLgs. 74/2000 si osservano, in quanto applicabili, le disposizioni dell’art. 322-ter c.p. in materia di confisca (e, in via preventiva, di sequestro) per equivalente. Tali misure non possono trovare applicazione in relazione ai reati tributari commessi anteriormente al 1° gennaio 2008 ovvero alla data di entrata in vigore della ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU