Chiudi senza accettare

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili ad avere un'esperienza di navigazione migliorata e funzionale al tipo di dispositivo utilizzato, secondo le finalità illustrate nella Cookie Policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, puoi farlo in qualsiasi momento selezionando Gestisci le preferenze.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 30 giugno 2022 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Dossier titoli a saldo zero, l’imposta di bollo non si applica

Con la circolare n. 46 di ieri, l’Agenzia ha risolto alcuni dubbi in relazione all’imposta di bollo dovuta per le comunicazioni relative a depositi di titoli

/ Arianna ZENI

Martedì, 25 ottobre 2011

x
STAMPA

download PDF download PDF

Con lo scopo di risolvere alcuni dubbi sorti in sede di applicazione della nuova disciplina prevista, ai fini dell’imposta di bollo, per le comunicazioni relative ai depositi titoli inviate dagli intermediari finanziari ai propri clienti, l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato ieri la circ. n. 46.
La novità, si ricorda, è contenuta nell’art. 23 comma 7 del DL n. 98/2011, convertito nella L. n. 111/2011, che ha modificato l’art. 13 comma 2-ter della Tariffa, Parte Prima, allegata al DPR n. 642/1972. Le prime istruzioni erano state fornite con la circ. 4 agosto 2011 n. 40, ma erano ancora molti i dubbi degli operatori del settore.

Innanzitutto, viene chiarito cosa si intenda per “intermediari finanziari”. Secondo l’Agenzia, sono tenuti all’applicazione ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU