X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 9 dicembre 2021 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

La società non può impugnare la delibera di mancata approvazione del bilancio

La Suprema Corte sottolinea come la legittimazione attiva spetti agli amministratori, nonché ai soci e all’organo di controllo

/ Maurizio MEOLI

Sabato, 13 ottobre 2012

x
STAMPA

download PDF download PDF

La società non è legittimata ad impugnare la delibera di approvazione (o mancata approvazione) del bilancio d’esercizio.
A stabilirlo è la sentenza 5 ottobre 2012 n. 17060 della Corte di Cassazione.

La vicenda riguarda la mancata approvazione, in data 30 giugno 2003, del bilancio d’esercizio 2002 di una srl. Ad essa, dunque, trova applicazione la previgente disciplina, ma con implicazioni che restano valide anche in esito alla riforma.
Il bilancio di cui sopra non veniva approvato a causa del voto contrario del socio titolare di una quota pari al 50% del capitale sociale. La srl, in persona del suo legale rappresentante, conveniva in giudizio il socio stesso chiedendo che fosse accertato l’esercizio del diritto di voto in violazione dell’art. 2373 c.c. – norma “sostanzialmente” ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU