X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 28 novembre 2021

IL CASO DEL GIORNO

Sanzioni per fatture inesistenti a «doppia gittata»

/ Alfio CISSELLO

Giovedì, 25 ottobre 2012

x
STAMPA

download PDF download PDF

Nelle fatture per operazioni inesistenti, sia il cedente sia il cessionario incorrono in sanzioni penali e amministrative, per cui opera il principio di specialità, che impone, in tal caso, l’applicazione della sola sanzione “speciale”, ovvero di quella penale.

Dal punto di vista amministrativo, il cedente che emette una fattura per operazioni in parte o per l’intero inesistenti rimane obbligato al versamento dell’IVA come prevede il settimo comma dell’art. 21 del DPR 633/72, e, di conseguenza, ne dovrebbe derivare il susseguente obbligo di registrazione, pena la sanzione dal 100% al 200% dell’imposta relativa all’imponibile non correttamente documentato.
Penalmente, è integrato il delitto di cui all’art. 8 del DLgs. 74/2000, che punisce l’emissione

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU