X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 28 luglio 2021 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Aumento dal 2014 delle deduzioni IRAP per i dipendenti a tempo indeterminato

Incremento degli sconti finalizzato alla riduzione del cuneo fiscale. Fino a 21.000 euro l’ammontare della deduzione

/ Alessandro COTTO

Mercoledì, 14 novembre 2012

x
STAMPA

download PDF download PDF

L’emendamento fiscale depositato dai relatori in Commissione Bilancio alla Camera, come anticipato su queste pagine, incrementa la deduzione dalla base imponibile IRAP a fronte dell’impiego di lavoratori dipendenti a tempo indeterminato.
Si tratta del secondo intervento previsto dal Governo Monti in materia di cuneo fiscale; il primo era stato disposto ad opera del DL 6 dicembre 2011 n. 201 con l’aumento della sola deduzione relativa ai lavoratori di sesso femminile e di età inferiore a 35 anni.

La legge di stabilità, ove l’emendamento di ieri diventasse definitivo, interverrà anche sulla deduzione ordinaria prevista dall’art. 11 del DLgs. 446/97.
Quindi, la deduzione di 4.600 euro prevista su base annua per tutte le assuzioni a tempo indeterminato aumenterà, ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU