Chiudi senza accettare

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili ad avere un'esperienza di navigazione migliorata e funzionale al tipo di dispositivo utilizzato, secondo le finalità illustrate nella Cookie Policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, puoi farlo in qualsiasi momento selezionando Gestisci le preferenze.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 11 agosto 2022 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Il fabbisogno del settore statale risente del mancato gettito IMU

Nel mese di agosto è ammontato a circa 9.200 milioni sia per lo slittamento delle scadenze fiscali sia per l’accelerazione del pagamento debiti P.A.

/ REDAZIONE

Martedì, 3 settembre 2013

x
STAMPA

download PDF download PDF

Ieri il Ministero dell’Economia e delle finanze ha diffuso in un comunicato i dati del fabbisogno del settore statale che, per il mese di agosto 2013 è pari, in via provvisoria, a circa 9.200 milioni. Nell’agosto del 2012 ammontava, invece, a 5.986 milioni. Secondo il MEF, il peggioramento “riflette sia la diversa platea dei contribuenti interessati allo slittamento delle scadenze fiscali, sia un’accelerazione della dinamica dei prelievi delle amministrazione pubbliche, anche in relazione al pagamento dei debiti pregressi. Nel confronto con lo stesso mese dell’anno precedente si evidenziano, tra l’altro, maggiori prelievi da parte degli enti previdenziali”.

Un confronto viene fatto anche tra le risultanze del trimestre di giugno, luglio e agosto 2013 ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU