ACCEDI
Mercoledì, 28 febbraio 2024 - Aggiornato alle 6.00

PROFESSIONI

Contributo annuale al CNDCEC, molti Ordini rischiano la messa in mora

Nonostante i termini siano scaduti da tre mesi, diversi ODCEC non hanno ancora corrisposto la seconda rata

/ Savino GALLO

Mercoledì, 23 ottobre 2013

x
STAMPA

download PDF download PDF

Sono moltissimi gli Ordini locali che, a oltre tre mesi dalla scadenza del termine (luglio 2013), non hanno ancora versato la seconda rata del contributo annuale che ogni iscritto è tenuto a corrispondere, per il tramite del suo Ordine, al Consiglio nazionale dei dottori commercialisti ed esperti contabili. La questione, ormai abbastanza nota, è legata all’assenza dei vertici nazionali e al conseguente blocco di diverse attività che lo stesso CNDCEC è tenuto a svolgere in favore di Ordini e iscritti, a cominciare dalla rappresentanza istituzionale. Di qui, la richiesta, avanzata in ultimo dagli ODCEC dell’Abruzzo (che seguivano a ruota quanto già proposto da alcuni Ordini di Calabria, Basilicata e Sicilia) di dimezzare, o quantomeno ridurre, la quota di spettanza del CNDCEC, eliminando

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU