Chiudi senza accettare

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili ad avere un'esperienza di navigazione migliorata e funzionale al tipo di dispositivo utilizzato, secondo le finalità illustrate nella Cookie Policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, puoi farlo in qualsiasi momento selezionando Gestisci le preferenze.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 1 luglio 2022 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Niente spesometro per le operazioni extraterritoriali con obbligo di fattura

È quanto emerge dalla circolare Assonime n. 35 di ieri, che illustra le modalità di compilazione del modello polivalente

/ Marco PEIROLO

Venerdì, 8 novembre 2013

x
STAMPA

download PDF download PDF

Con la circolare n. 35 di ieri, Assonime ha illustrato le modalità di compilazione del modello di comunicazione polivalente alla luce del provvedimento dell’Agenzia delle Entrate 2 agosto 2013, n. 94908.

Riguardo alla comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini IVA di cui all’art. 21 del DL n. 78/2010 (c.d. “spesometro”), l’Associazione afferma che l’obbligo comunicativo è escluso per le operazioni non soggette a IVA perché extraterritoriali, come si verifica, in via esemplificativa, per le cessioni poste in essere fra soggetti italiani di beni esistenti all’estero e per le prestazioni di servizi “generiche” rese a committenti soggetti passivi stabiliti al di fuori dell’Italia.

L’indicazione assume importanza alla luce delle ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU