ACCEDI
Domenica, 16 giugno 2024

FISCO

Niente seconda rata IMU 2013 anche per gli immobili ristrutturati

Secondo il MEF il beneficio si estende ai fabbricati delle imprese edili sui quali sono stati eseguiti incisivi interventi di recupero

/ Arianna ZENI

Giovedì, 12 dicembre 2013

x
STAMPA

download PDF download PDF

A pochi giorni dal termine entro cui deve essere versata la seconda rata dell’IMU per l’anno 2013, che scade il prossimo lunedì 16 dicembre, il Dipartimento delle Finanze fornisce precisazioni in relazione ad uno dei dubbi sollevati successivamente alle modifiche introdotte dall’art. 2 del DL n. 102/2013 (conv. L. n. 124/2013) (si veda la Scheda di aggiornamento appositamente predisposta, § 3.1).
Con la risoluzione n. 11/DF di ieri, infatti, rispondendo all’Associazione nazionali dei costruttori edili (ANCE), il Ministero ha precisato che beneficiano del trattamento di favore non soltanto i fabbricati costruiti dall’impresa edile rimasti invenduti, ma anche quei fabbricati che sono stati dalla stessa acquistati e sui quali sono stati eseguiti incisivi ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU