Chiudi senza accettare

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili ad avere un'esperienza di navigazione migliorata e funzionale al tipo di dispositivo utilizzato, secondo le finalità illustrate nella Cookie Policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, puoi farlo in qualsiasi momento selezionando Gestisci le preferenze.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 1 luglio 2022 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

«In soffitta» la dichiarazione cartacea per i registratori di cassa dal 1° gennaio 2014

Basteranno le informazioni riportate nel libretto fiscale di dotazione dell’apparecchio inviate telematicamente con la verificazione periodica

/ Emanuele GRECO e Marco PEIROLO

Mercoledì, 18 dicembre 2013

x
STAMPA

download PDF download PDF

Per gli operatori che certificano i corrispettivi mediante l’emissione di scontrino fiscale, a decorrere dal 1° gennaio 2014, non sarà più necessario comunicare la messa in servizio, la variazione e la disinstallazione dei registratori di cassa.

L’Agenzia delle Entrate, con il provvedimento n. 150227 di ieri, ha infatti eliminato tale obbligo comunicativo, abrogando tanto l’art. 8 del DM 23 marzo 1983 (relativo alla messa in servizio degli apparecchi e alla variazione dei dati degli stessi) quanto l’art. 7 del DM 4 aprile 1990 (relativo alla cessazione della funzione fiscale degli apparecchi).
La comunicazione della messa in funzione, variazione o disinstallazione degli apparecchi, entro il giorno successivo, avveniva mediante dichiarazione in forma cartacea, tramite lettera ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU