ACCEDI
Martedì, 16 luglio 2024 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Motivazione delle cartelle di pagamento sempre necessaria

Per la Provinciale di Venezia è poi carente la motivazione che si limita a riprodurre le voci relative a tributi e accessori

/ Alvise BULLO e Lia PAGGI

Mercoledì, 8 gennaio 2014

x
STAMPA

download PDF download PDF

La sentenza n. 126/5/13 della C.T. Prov. Venezia, depositata il 20 novembre 2013, è di grande interesse in quanto affronta diversi aspetti inerenti alcuni vizi propri delle cartelle di pagamento. In particolare, i giudici veneziani hanno recepito i più recenti orientamenti della Suprema Corte in materia di motivazione delle cartelle di pagamento e necessità del conteggio degli interessi in esse richiesti.

La controversia oggetto di decisione da parte della Provinciale di Venezia inerisce l’impugnazione, da parte di uno degli asseriti soci di una società, della cartella di pagamento con la quale veniva richiesta una maggiore IVA, nonché sanzioni ed interessi, per un totale di quasi due milioni di euro. Tra i vari motivi di doglianza lamentati dal ricorrente, spicca la totale assenza di ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU