X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 21 ottobre 2021 - Aggiornato alle 6.00

LAVORO & PREVIDENZA

Società sportive «non riconosciute» nel mirino degli ispettori del lavoro

Il Ministero del Lavoro intensifica l’attività di vigilanza nei confronti delle realtà non iscritte nel Registro delle associazioni sportive dilettantistiche

/ Luca MAMONE

Mercoledì, 26 febbraio 2014

x
STAMPA

download PDF download PDF

Con la recente nota 4036/2014, il Ministero del Lavoro ha fornito alcune indicazioni operative al proprio corpo ispettivo, con particolare riferimento al settore dell’associazionismo sportivo, rendendo noto che l’attività di vigilanza si concentrerà soprattutto sulle diverse realtà imprenditoriali non riconosciute dal CONI e dalle diverse Federazioni, e non iscritte nell’apposito Registro delle società e associazioni sportive dilettantistiche.

Come esplicitato dal Ministero, la pubblicazione della nota in questione si è resa opportuna in seguito ad un esame, effettuato congiuntamente ai tecnici dell’INPS, con il quale sono state approfondite alcune tematiche occupazionali relative al settore sportivo dilettantistico, caratterizzato da un trattamento tributario e contabile ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU