X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 24 ottobre 2021

IL CASO DEL GIORNO

Valutazione degli errori alla base del giudizio del revisore

/ Stefano DE ROSA

Giovedì, 27 febbraio 2014

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il principio di revisione internazionale n. 450 richiede al revisore di cumulare gli errori identificati durante lo svolgimento delle proprio lavoro. In particolare, il revisore deve considerare di prevedere ulteriori verifiche, modificando la strategia generale e il piano di revisione, nei casi in cui:
- la natura degli errori possa indicare la possibile esistenza di ulteriori rettifiche significative;
- l’insieme degli errori approssimi il livello di significatività stabilito.

A tal proposito, si ricorda che nella fase di pianificazione del lavoro viene definito un livello di materialità (o significatività) accettabile al fine di rilevare errori quantitativamente e qualitativamente significativi. Le due tipologie di materialità che guidano il revisore nella definizione della natura, dei ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU