ACCEDI
Giovedì, 25 aprile 2024 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Rivalutazione delle partecipazioni non quotate possibile fino al 30 giugno

Per perfezionare l’opzione, occorre obbligatoriamente versare l’imposta o la prima rata entro fine mese

/ Daniele PEPE e Salvatore SANNA

Mercoledì, 11 giugno 2014

x
STAMPA

download PDF download PDF

I contribuenti hanno tempo sino a fine mese per perfezionare gli adempimenti richiesti per usufruire dell’opzione di rideterminazione del costo o del valore d’acquisto delle partecipazioni non quotate, prorogata dall’art. 1, comma 156 della L. 27 dicembre 2013 n. 147 (legge di stabilità 2014).

Tale opportunità è valida solamente per le partecipazioni possedute al 1° gennaio 2014 che non sono detenute in regime d’impresa ed è efficace se, entro il 30 giugno 2014:
- viene redatta e asseverata una perizia di stima riferita all’intero patrimonio netto della società partecipata;
- viene versata, mediante modello F24 e con l’indicazione del codice tributo “8055”, l’imposta sostitutiva pari al 4% o al 2% del valore risultante dalla perizia ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU