Chiudi senza accettare

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili ad avere un'esperienza di navigazione migliorata e funzionale al tipo di dispositivo utilizzato, secondo le finalità illustrate nella Cookie Policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, puoi farlo in qualsiasi momento selezionando Gestisci le preferenze.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 19 maggio 2022 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Ampliato il credito d’imposta per la ristrutturazione degli alberghi

Agevolabili anche gli interventi di manutenzione straordinaria e di restauro e risanamento conservativo

/ Pamela ALBERTI

Giovedì, 31 luglio 2014

x
STAMPA

download PDF download PDF

Con la L. 29 luglio 2014 n. 106, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 175/2014 e in vigore dal 31 luglio, di conversione del DL 83/2014, sono state introdotte alcune modifiche al credito d’imposta per la ristrutturazione e il miglioramento degli alberghi. Nello specifico, la nuova versione dell’art. 10 del DL 83/2014 riconosce alle imprese alberghiere esistenti al 1° gennaio 2012, per il periodo d’imposta in corso al 1° giugno 2014 e per i due successivi (2014, 2015 e 2016, per i soggetti “solari”), un credito d’imposta nella misura del 30% delle spese sostenute, fino ad un massimo di 200.000 euro nei suddetti periodi d’imposta, relative a interventi di ristrutturazione edilizia, eliminazione delle barriere architettoniche e incremento dell’ ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU