X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 21 ottobre 2021 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Dichiarazione unificata da «dividere» in caso di ravvedimento operoso

Entro il prossimo 29 dicembre, occorre pagare tante sanzioni quante sono le dichiarazioni

/ Alfio CISSELLO e Massimo NEGRO

Martedì, 9 dicembre 2014

x
STAMPA

download PDF download PDF

Come già evidenziato su Eutekne.info (si veda “Ravvedimento sull’omessa dichiarazione entro il 29 dicembre” del 24 novembre 2014), l’art. 13 comma 1 lett. c) del DLgs. 472/97 ammette il ravvedimento operoso sull’omessa dichiarazione entro novanta giorni dal termine per la relativa presentazione, con riduzione della sanzione da omessa dichiarazione a 1/10 del minimo.

Accogliendo quanto era stato specificato dall’Amministrazione finanziaria con le circolari n. 23 del 1999 e n. 192 del 1998, il ravvedimento, fermo restando il termine indicato, deve avvenire presentando la dichiarazione omessa, pagando la sanzione di 25 euro per l’omessa dichiarazione, corrispondendo le imposte non versate, le sanzioni da tardivo versamento delle imposte ridotte a 1/8 ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU