X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 27 gennaio 2022 - Aggiornato alle 6.00

PROFESSIONI

Perizie per conferimenti di beni aperte ai revisori inattivi

Con il Pronto Ordini n. 217/2014, il CNDCEC fornisce indicazioni sulle attività che possono essere svolte dai revisori inattivi

/ Silvia LATORRACA

Martedì, 25 novembre 2014

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il Consiglio nazionale dei dottori commercialisti, con il Pronto Ordini n. 217/2014, datato 22 ottobre 2014 ma pubblicato nella giornata di ieri, 24 novembre 2014, ha fornito alcune indicazioni in merito alle attività che possono essere svolte dai revisori cosiddetti inattivi.

In particolare, al CNDCEC è stato chiesto se un esperto contabile, regolarmente iscritto all’Albo, nonché al Registro dei revisori legali, nella Sezione inattivi, possa redigere e giurare perizie di stima ai sensi degli artt. 2343 e 2465 c.c.
La prima disposizione citata stabilisce, al primo comma, che, in relazione alle società per azioni, “chi conferisce beni in natura o crediti deve presentare la relazione giurata di un esperto designato dal tribunale nel cui circondario ha sede la società”.

Il legislatore ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU