Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 5 febbraio 2023

FISCO

Prima sentenza sulla «resurrezione» delle spa, cassata la tesi della retroattività

I giudici di Reggio Emilia rilevano il carattere sostanziale della norma e valorizzano lo Statuto del Contribuente

/ Alfio CISSELLO

Giovedì, 29 gennaio 2015

x
STAMPA

download PDF download PDF

Ai sensi dell’art. 28 comma 4 del DLgs. 175/2014, gli effetti dell’art. 2495 c.c. ai fini degli atti di liquidazione, accertamento, riscossione e del contenzioso relativi a tributi e contributi, sono sospesi per un periodo di cinque anni dalla richiesta di cancellazione dal Registro delle imprese.
Per questa ragione, sono validi ad esempio gli atti impositivi intestati e notificati al soggetto estinto, così come gli appelli da questi proposti o ricevuti.

Abbiamo già evidenziato che l’Agenzia delle Entrate (si veda “«Rinascita» delle società cancellate estesa alle società di persone” del 26 gennaio 2015), come intuibile, ha sostenuto la tesi della retroattività della norma (si veda la circolare n. 31/2014) e, con grande sorpresa, che opera anche in merito alle società ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU