X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 21 gennaio 2022 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Possibile la compensazione dei rimborsi da assistenza fiscale

Con la risoluzione 13, l’Agenzia ha istituito i codici tributo per compensare in F24 anche le eccedenze di ritenute alla fonte e imposte sostitutive

/ REDAZIONE

Mercoledì, 11 febbraio 2015

x
STAMPA

download PDF download PDF

Sono pronti i codici tributo per l’utilizzo in compensazione, tramite modello F24, delle somme rimborsate ai percipienti e delle eccedenze di versamento di ritenute e imposte sostitutive, di cui all’art. 15, comma 1, lett. a) e b) del DLgs. n. 175/2014.
Li ha istituiti l’Agenzia delle Entrate con la risoluzione n. 13 di ieri, oltre a “chiudere” una serie di codici vigenti e a fornire istruzioni operative in materia.

Al riguardo, si ricorda che il citato art. 15 ha introdotto la previsione di utilizzo esclusivo in compensazione nel modello F24, ai sensi dell’art. 17 del DLgs. 241/97, delle:
- somme a credito rimborsate ai percipienti, da parte dei sostituti d’imposta, sulla base dei prospetti di liquidazione delle dichiarazioni modelli 730 e dei risultati ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU