X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 26 settembre 2021 - Aggiornato alle 11.50

PROFESSIONI

Possibili pesanti sanzioni per chi non rispetta l’obbligo di POS

La «denuncia» arriva da UNAGRACO, con riferimento a un Ddl. in materia, presentato in Senato il 22 gennaio ma non ancora assegnato

/ REDAZIONE

Giovedì, 5 marzo 2015

x
STAMPA

download PDF download PDF

Agevolazioni fiscali per chi ottempera all’obbligo, a cui fanno da contraltare sanzioni via via più salate, fino alla sospensione, per gli inadempienti: in sintesi, sono queste le misure contenute nel Ddl. n. 1747, contenente disposizioni sull’obbligo, per i soggetti che effettuano l’attività di vendita di prodotti e di prestazione di servizi, anche professionali, di dotarsi di adeguati strumenti di pagamento elettronici per pagamenti superiori ai 30 euro. Il provvedimento è stato presentato il 22 gennaio dai senatori di AP (NCD-UDC) Piero Aiello, Antonio Gentile, Giovanni Bilardi e Ulisse Di Giacomo, ma non ancora assegnato. Dopo altre realtà professionali, ieri anche UNAGRACO si è soffermata sul Ddl.

Al riguardo, si ricorda che, in base all’art. 15 comma 4 del DL n. ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU