Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 4 dicembre 2022

FISCO

Detassazione ambientale «tardiva» solo con rimborso

L’Agenzia chiarisce che non è applicabile la procedura prevista dalla circ. 31/2013

/ Pamela ALBERTI

Sabato, 17 ottobre 2015

x
STAMPA

download PDF download PDF

In risposta ad interrogazione parlamentare n. 5-06655, l’Agenzia delle Entrate ha chiarito, in contrasto con quanto affermato dalla DRE Veneto 19 marzo 2014 n. 907-527, che la detassazione per investimenti ambientali non può essere fruita “tardivamente” con la procedura di correzione degli errori contabili prevista dalla circolare n. 31/2013, ma soltanto mediante istanza di rimborso.

L’agevolazione, introdotta dall’art. 6, commi da 13 a 19, della L. n. 388/2000, prevedeva la detassazione della quota di reddito delle piccole e medie imprese destinata ad investimenti ambientali. Considerato che la disposizione agevolativa è stata abrogata con DL n. 83/2012 a decorrere dal 26 giugno 2012, potevano beneficiare della suddetta agevolazione gli investimenti ambientali ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU