X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 22 gennaio 2022 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Più semplice attestare il comodato di fondi rustici per le accise ridotte

Per usufruire della defiscalizzazione sui carburanti usati per lavori agricoli basta allegare alla richiesta una dichiarazione sostitutiva di atto notorio

/ Antonio PICCOLO

Giovedì, 8 marzo 2018

x
STAMPA

download PDF download PDF

Per attestare e provare la conduzione in comodato di fondi rustici, al fine di ottenere la defiscalizzazione delle accise sul gasolio utilizzato per lavori agricoli, è sufficiente anche una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà resa ai sensi dell’art. 47 del DPR n. 445/2000.
La precisazione è arrivata dall’Agenzia delle Dogane e dei monopoli che, con la nota n. 5049 del 16 gennaio 2018, ha semplificato le modalità di presentazione della richiesta di ammissione all’agevolazione per gli operatori agricoli (ad esempio, coltivatori diretti).

Con la precedente nota n. 104162 del 15 settembre 2017 la stessa Agenzia, sciogliendo alcuni dubbi sorti in ordine all’applicazione del contenuto della propria risoluzione n. 2 del 19 marzo 2003, aveva precisato che il contratto ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU