ACCEDI
Sabato, 13 luglio 2024 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Più benefici convenzionali e conti in chiaro nei rapporti con Panama

L’entrata in vigore della Convenzione con l’Italia permette un minor prelievo all’estero e un più semplice recupero delle imposte

/ Gianluca ODETTO

Giovedì, 10 maggio 2018

x
STAMPA

download PDF download PDF

I rapporti Italia-Panama seguono, per il 2018, le regole della Convenzione contro le doppie imposizioni tra i due Stati, entrata in vigore il 1° giugno 2017 e applicabile, a norma dell’art. 27, paragrafo 2 del Trattato:
- con riferimento alle imposte prelevate con ritenuta, alle somme realizzate a decorrere dal 1° gennaio 2018;
- con riferimento alle altre imposte, alle imposte relative al periodo d’imposta 2018 “solare” e ai periodi d’imposta successivi.

La Convenzione presenta alcune deviazioni significative rispetto al modello OCSE. La più rilevante riguarda i servizi di consulenza e assistenza, i quali sono regolamentati dagli artt. 5, 12 e 14 del Trattato.

L’art. 5, come il suo omologo in altre Convenzioni stipulate dall’Italia, prevede la sussistenza ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU