ACCEDI
Venerdì, 21 giugno 2024 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Nuovi adempimenti privacy anche per gli studi legali

Per i dati personali l’avvocato deve garantire un livello di sicurezza adeguato

/ Roberta VITALE

Mercoledì, 23 maggio 2018

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il Consiglio Nazionale Forense ha rilasciato ieri una guida all’applicazione del Regolamento Ue 679/2016 (GDPR), precisando che a essere coinvolti, ai fini dell’adeguamento alla normativa in materia di protezione dei dati personali, sono anche gli studi legali, indipendentemente dalla loro dimensione, dalla struttura e dall’area di attività.

Più nel dettaglio, il CNF evidenzia innanzitutto come l’avvocato debba prestare particolare attenzione alla protezione dei dati dei propri clienti, di cui viene in possesso o a cui ha accesso nell’esercizio delle sue funzioni in virtù o in correlazione al suo mandato, trattandosi, per loro natura, di dati particolarmente “sensibili” e la cui divulgazione, sia pur accidentale, potrebbe ledere i diritti e la libertà ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU