X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 15 agosto 2020 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Solo la società estinta può ricorrere

Pubblicata la prima sentenza sulle società estinte dopo il 13 dicembre 2014: il socio in proprio non ha legittimazione

/ Andrea CARINCI

Venerdì, 22 giugno 2018

x
STAMPA

download PDF download PDF

La sentenza n. 214/03/2018 del 18 giugno 2018 della Commissione tributaria provinciale di Treviso offre l’occasione per alcuni chiarimenti circa il funzionamento del regime di cui all’art. 28 del DLgs. 175/2014.

Si ricorda che ai sensi dell’art. 28 citato, l’estinzione della società ha effetto solo una volta trascorsi cinque anni dalla richiesta di cancellazione del Registro delle imprese; ciò, però, ai limitati fini della validità e dell’efficacia degli atti di liquidazione, accertamento, contenzioso e riscossione dei tributi. Si tratta di un regime di conservazione in vita della società, meramente virtuale, giacché circoscritto a soli taluni limitati effetti, essenzialmente riferiti all’ambito di applicazione del tributo.

Gli atti impositivi o di riscossione ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU