X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 24 settembre 2018 - Aggiornato alle 6.00

Fisco

Regime del margine limitato per i beni usati composti da metalli preziosi

La Corte di Giustizia Ue si pronuncia sulla nozione di «beni d’occasione» ai fini IVA

/ Corinna COSENTINO e Emanuele GRECO

Giovedì, 12 luglio 2018

Lo speciale regime IVA del margine non si applica ai beni usati contenenti metalli preziosi o pietre preziose qualora gli stessi beni non possiedano una funzionalità diversa da quella delle materie che li compongono, ovvero se, pur avendo svolto tale funzionalità, essi non siano più idonei a soddisfarla.

Secondo quanto affermato dalla Corte di Giustizia nella sentenza di ieri, 11 luglio 2018 (causa C-154/17, E-LATS), beni di questo tipo non rientrano, infatti, nella nozione di “beni d’occasione” dettata dall’art. 311 par. 1 della direttiva 2006/112/CE, per i quali è prevista l’applicazione del regime speciale.

Con il principio appena richiamato, dunque, la Corte ammette soltanto entro specifici limiti l’applicazione del regime IVA del margine per le cessioni

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU