ACCEDI
Mercoledì, 19 giugno 2024 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Conservazione delle fatture elettroniche con SOGEI

Il servizio messo a disposizione dall’Agenzia delle Entrate garantisce la conservazione dei documenti per 15 anni

/ Giorgio CONFENTE e Nadia GENTINA

Mercoledì, 1 agosto 2018

x
STAMPA

download PDF download PDF

Le fatture elettroniche emesse e ricevute, in via obbligatoria, con decorrenza dal 1° luglio 2018 in formato XML non possono essere stampate e conservate su carta, perché vige l’obbligo di conservazione in formato digitale, ai sensi dell’art. 39, comma 3 del DPR 633/72.

L’obbligo di conservazione digitale grava sia sul fornitore sia sul cliente rispettivamente per tutte le fatture emesse e ricevute che devono necessariamente transitare dal Sistema di Interscambio (d’ora in poi SdI) con decorrenza dal 1° luglio 2018.
Si pensi, ad esempio, alle fatture di acquisto di carburanti emesse direttamente dalle compagnie petrolifere, che non sono state oggetto della proroga al 1° gennaio 2019 o alle fatture elettroniche nella filiera degli appalti pubblici.

Il cliente è, invece, ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU