X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 26 agosto 2019 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Ottemperanza inammissibile se rivolta all’ente non partecipe nei gradi pregressi

Resta ferma la possibilità per il contribuente di agire nei confronti del concessionario o dell’Agenzia delle Entrate

/ Antonino RUSSO

Lunedì, 31 dicembre 2018

La Suprema Corte ha emesso un interessante responso (Cass. n. 11519/2018) in tema di legittimato passivo nel giudizio di ottemperanza, sancendo sostanzialmente che quest’ultimo non può essere esperito contro l’ente non convenuto nel propedeutico giudizio.

Questi i fatti di causa.
Il contribuente adiva la competente commissione tributaria per ottenere l’ottemperanza alla (evidentemente: favorevole) sentenza emessa, dal medesimo collegio, nei confronti dell’agente della riscossione, il quale non si era costituito in giudizio, né aveva chiamato in causa l’ufficio impositore. Nel giudizio di ottemperanza si costituiva l’Agenzia delle Entrate eccependo la propria estraneità nel descritto processo in quanto non era stata parte del giudizio che si era concluso con

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU