X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 24 aprile 2019 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Dal 2019 tutti i capital gain con sostitutiva del 26%

Per i redditi diversi realizzati a partire dal prossimo anno scatta il nuovo regime per i soggetti non imprenditori

/ Salvatore SANNA

Giovedì, 20 dicembre 2018

La legge di bilancio 2018 ha riformato in modo significativo il regime dei redditi di capitale e dei redditi diversi di natura finanziaria, uniformando il trattamento dei dividendi e delle plusvalenze “qualificati” a quello delle analoghe componenti di natura non qualificata e prevedendone quindi la tassazione rispettivamente con ritenuta a titolo d’imposta o con imposta sostitutiva del 26%.

Prima delle modifiche in commento, le plusvalenze su partecipazioni qualificate (non black list) erano tassate in capo alle persone fisiche non imprenditori:
- nel limite del 40%, se realizzate entro il 31 dicembre 2008;
- nel limite del 49,72%, se realizzate dal 1° gennaio 2009 al 31 dicembre 2017;
- nel limite del 58,14%, se realizzate dal 1° gennaio 2018.
A partire dai redditi diversi realizzati

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU