X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 23 settembre 2019 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Libero rinnovo per i patti parasociali a tempo determinato

È nulla la clausola che preveda l’obbligo di comunicare la disdetta entro un anno prima della scadenza

/ Edoardo MORINO

Martedì, 22 gennaio 2019

Con la sentenza 8 ottobre 2018 n. 1568, la Corte d’Appello di Brescia è intervenuta sul tema dei patti parasociali, affermando che è nulla la clausola di un patto a tempo determinato – nella fattispecie, della durata di cinque anni – con cui venga previsto il tacito e automatico rinnovo dell’accordo laddove la disdetta non sia comunicata dal socio entro un anno prima della scadenza, giacché una simile clausola costituisce un’elusione della norma imperativa di cui all’art. 2341-bis comma 1 c.c., secondo cui i patti parasociali non possono avere durata superiore ai cinque anni e sono rinnovabili alla scadenza.

Nel caso dei patti a tempo determinato, infatti, la norma va interpretata nel senso che i soci, fino alla data della scadenza, devono avere la possibilità di decidere ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU