ACCEDI
Venerdì, 21 giugno 2024 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Impossibile riqualificare un fabbricato da demolire in un terreno edificabile

Si consolida l’orientamento della Cassazione sulla distinzione tra cessioni di immobili da demolire e quelle che riguardano aree suscettibili di edificazione

/ Salvatore SANNA

Venerdì, 22 febbraio 2019

x
STAMPA

download PDF download PDF

Con riferimento alla vendita di immobili da parte di soggetti non imprenditori secondo il disposto dell’art. 67 del TUIR, l’Amministrazione finanziaria ha spesso riqualificato le cessioni di fabbricati destinati alla demolizione (non imponibili se trascorsi 5 anni dall’acquisto) in trasferimenti a titolo oneroso di aree edificabili (sempre imponibili a prescindere dal periodo di possesso).

Tale impostazione discende dall’applicazione del principio contenuto nella risoluzione dell’Agenzia delle Entrate n. 395/2008 che ha equiparato la cessione di fabbricati rientranti in un piano di recupero a dei terreni suscettibili di utilizzazione edificatoria.

Sul tema si è, peraltro, espressa diverse volte la Suprema Corte che, censurando le pretese del Fisco, ha accolto le ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU