ACCEDI
Sabato, 25 maggio 2024 - Aggiornato alle 6.00

IL CASO DEL GIORNO

Discusso il regime di invalidità delle delibere di società personali

/ Edoardo MORINO

Lunedì, 25 febbraio 2019

x
STAMPA

download PDF download PDF

La disciplina applicabile all’invalidità delle deliberazioni di società di persone, nel caso in cui queste abbiano optato per il metodo assembleare, è questione da tempo dibattuta in giurisprudenza.
Secondo un primo orientamento, dovrebbero applicarsi i principi generali sulle patologie degli atti negoziali plurisoggettivi (cfr. Cass. n. 8276/2002, Trib. Barcellona Pozzo di Gotto 17 luglio 2018 e Trib. Roma 31 dicembre 2014).
In particolare, la Cassazione aveva ritenuto in passato che dalla violazione di norme imperative – come quella dell’art. 2252 c.c., secondo cui il contratto sociale può essere modificato soltanto con il consenso di tutti i soci, se non è convenuto diversamente – debba derivare la nullità della delibera societaria ai sensi dell’art. 1418 c.c. (cfr. Cass.

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU