X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 16 settembre 2019 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Scelta dei codici della e-fattura non sempre agevole

Per il codice natura indicazioni nelle codifiche di AssoSoftware e nella prassi dell’Agenzia

/ Luca BILANCINI e Mirco GAZZERA

Giovedì, 16 maggio 2019

Uno dei primi dati che devono essere inseriti al momento della creazione del file fattura riguarda il “regime fiscale” adottato dal soggetto passivo emittente. L’indicazione è operata scegliendo uno dei 18 codici presenti nelle specifiche tecniche (il cui ultimo aggiornamento risale al 29 marzo scorso) allegate al provv. Agenzia delle Entrate 30 aprile 2018 n. 89757.

Il soggetto passivo che determina l’imposta secondo modalità ordinarie, liquidandola mensilmente o trimestralmente, riporterà, nel campo “RegimeFiscale”, il codice “RF01”.
È utile sottolineare come la locuzione “Ordinario”, associata a detto codice, non dovrebbe intendersi riferita al regime di contabilità (ordinario o semplificato), ma a quello adottato ai fini IVA. In

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU