X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Martedì, 29 settembre 2020 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Sospensione feriale dei termini per l’insinuazione al passivo dei crediti da lavoro

Il Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza supera il principio stabilito dalle Sezioni Unite

/ Antonio NICOTRA

Lunedì, 10 giugno 2019

x
STAMPA

download PDF download PDF

L’art. 9 comma 1 del DLgs. 14/2019 (Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza - CCII), in vigore dal 15 agosto 2020, contempla il principio secondo il quale la sospensione feriale dei termini di cui all’art. 1 della L. 742/69 “non si applica ai procedimenti disciplinati dal CCII”, salvo che sia disposto altrimenti. La previsione normativa rientra nel novero dei principi generali di natura processuale del CCII, in attuazione dell’avvertita necessità di riduzione della durata e dei costi (nonché di semplificazione) delle procedure concorsuali (art. 2 comma 1 lett. l) e h) della L. 155/2017).

Nella liquidazione giudiziale, tuttavia, il principio subisce una deroga, in sede di accertamento del passivo, con la previsione contenuta nell’art. 201 ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU