X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 26 giugno 2019 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Pensioni del «secondo pilastro» svizzero tassate al 5%

Si conferma che è possibile applicare l’imposta sostitutiva anche se le prestazioni o le rendite risultano incassate all’estero

/ Salvatore SANNA

Lunedì, 20 maggio 2019

Il sistema previdenziale svizzero si basa sul c.d. “sistema dei tre pilastri”:
- il primo pilastro, che garantisce il minimo essenziale nella vecchiaia e in caso di decesso dell’assicurato (AVS), nonché di perdita di guadagno in seguito a invalidità (AI) è obbligatorio e comprende anche l’indennità di perdita di guadagno (IPG) e l’assicurazione contro la disoccupazione (AD);
- il secondo pilastro, anch’esso obbligatorio, costituito dalla previdenza professionale integrativa (c.d. LPP o legge sulla previdenza professionale);
- il terzo pilastro, basato sulla previdenza privata individuale che risulta facoltativo.

La DRE Lombardia con la risposta all’istanza di interpello n. 904-255/2019 è intervenuta sull’imposizione delle rendite LPP incassate all’estero, ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU