X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 16 ottobre 2019 - Aggiornato alle 6.00

LAVORO & PREVIDENZA

Bonus bebè maggiorato per i figli successivi al primo

Per le nascite o adozioni dal 1° gennaio al 15 marzo 2019 domanda entro il 13 giugno per avere il bonus dal momento dell’evento

/ Elisa TOMBARI

Sabato, 8 giugno 2019

Con la circolare n. 85 pubblicata ieri, l’INPS ha fornito i primi chiarimenti dopo che il DL 119/2018 (conv. L. n. 136/2018) ha esteso, anche per l’anno 2019, la possibilità di fruire dell’assegno di natalità, aumentandone l’importo del 20% in caso di richiesta per la nascita o l’adozione di un figlio successivo al primo.

L’assegno in questione, altrimenti detto “bonus bebè” – inizialmente introdotto per il triennio 2015-2017 (L. 190/2014) e in seguito prorogato anche per le nascite e adozioni avvenute nel 2018 e 2019 (L. 205/2017 e DL 119/2018) – spetta, fino al compimento di un anno di età del bambino, al genitore che soddisfi una serie di requisiti di cittadinanza (cittadinanza italiana, di uno Stato Ue o di Stati extracomunitari con permesso

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU