X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 27 settembre 2020

PROFESSIONI

Maggioranza di soci professionisti con requisiti non cumulativi nelle STP

Secondo l’Antitrust, la richiesta del cumulo dei requisiti costituisce una limitazione della concorrenza

/ Edoardo MORINO

Martedì, 18 giugno 2019

x
STAMPA

download PDF download PDF

I requisiti previsti dall’art. 10 comma 4 lett. b) della L. 183/2011 per assicurare ai soci professionisti di una STP la maggioranza dei due terzi nelle deliberazioni o decisioni dei soci non devono ricorrere cumulativamente.
Così si esprime l’AGCM con le due segnalazioni AS1589 e AS1589B, inserite nel Bollettino n. 24/2019 pubblicato ieri.

L’art. 10 comma 4 lett. b) della L. 183/2011 stabilisce che:
- possono assumere la qualifica di STP le società il cui atto costitutivo preveda l’ammissione in qualità di soci dei soli professionisti iscritti a ordini, albi e collegi, anche in differenti sezioni, nonché dei cittadini degli Stati membri dell’Unione europea, purché in possesso del titolo di studio abilitante, ovvero soggetti non professionisti soltanto per prestazioni ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU