X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 9 agosto 2020

FISCO

Il contribuente può avvalersi del ravvedimento parziale

Inserita nella legge di conversione del decreto «crescita» una norma di interpretazione autentica

/ Dario AUGELLO

Mercoledì, 3 luglio 2019

x
STAMPA

download PDF download PDF

La L. 58/2019 di conversione del DL 34/2019 contiene una riforma significativa del ravvedimento operoso.
Con una disposizione espressa, che è qualificata di “interpretazione autentica in materia di ravvedimento parziale”, viene aggiunto al DLgs. 472/97 l’art. 13-bis.
La norma, che si applica unicamente ai tributi amministrati dall’Agenzia delle Entrate (comma 2), sembra riferirsi a tre fattispecie diverse, articolate nei tre periodi che compongono il primo comma del nuovo art. 13-bis.

La prima fattispecie si riferisce al ravvedimento frazionato, che viene ora espressamente ammesso.
La seconda fattispecie concerne il caso del versamento tardivo dell’imposta, cui il contribuente può porre rimedio versando, successivamente, la sanzione ridotta.
La terza fattispecie concerne ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU