X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 19 settembre 2019 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Bonus IRPEF per immobili ceduti anche se l’impresa subappalta i lavori

L’Agenzia delle Entrate conferma che per impresa di costruzione o ristrutturazione si intende quella che detiene il «titolo» amministrativo

/ Mauro SEBASTIANELLI

Mercoledì, 21 agosto 2019

La risposta a interpello n. 956-1602/2018, relativa a un contribuente che aveva acquistato un’unità immobiliare ristrutturata e come tale potenzialmente rientrante nelle previsioni dell’art. 16-bis, comma 3 del TUIR, fornisce interessanti indicazioni sul significato da attribuire alla locuzione “impresa di costruzione o ristrutturazione immobiliare”, contenuta nel richiamato art. 16-bis, e che costituisce uno dei presupposti per usufruire della relativa detrazione, sulla possibilità che la suddetta impresa affidi i lavori a terzi appaltatori ed, infine, sul periodo di imposta in cui è possibile fruire della detrazione.

Si ricorda che, il succitato articolo dispone che la detrazione (pari al 50%, fino ad un limite massimo di 96.000 euro, calcolata su un ammontare forfetario ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU