X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 19 settembre 2019 - Aggiornato alle 6.00

IL PUNTO / FISCALITÀ INTERNAZIONALE

Al rappresentante fiscale è consentito avvalersi del plafond IVA

Non concorrono al plafond le operazioni per le quali il cessionario o committente italiano è debitore d’imposta

/ Emanuele GRECO e Melania MARCHESE

Mercoledì, 21 agosto 2019

La facoltà di acquistare beni e servizi senza applicazione dell’IVA ai sensi dell’art. 8 comma 1 lett. c) del DPR 633/72 compete anche al rappresentante fiscale di un soggetto non residente e privo di stabile organizzazione in Italia, purché in possesso dello status di esportatore abituale.

Le stesse considerazioni sono applicabili ai soggetti non residenti identificati direttamente in Italia mediante la procedura di cui all’art. 35-ter del DPR 633/72 ed alle stabili organizzazioni di soggetti non residenti, sempreché qualificabili come esportatori abituali.

Con la risoluzione del 4 agosto 2011 n. 80, l’Agenzia delle Entrate ha consolidato l’orientamento in base al quale “il rappresentante fiscale (...) può effettuare acquisti senza applicazione dell’imposta ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU