X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 8 dicembre 2019

IL CASO DEL GIORNO

Sopravvenienza attiva da recupero dell’IVA senza effetti per l’IRAP

/ Luca FORNERO

Venerdì, 5 luglio 2019

In dottrina risulta poco approfondito il trattamento, ai fini IRAP, della sopravvenienza attiva emergente per effetto dell’emissione di una nota di credito a seguito dell’assoggettamento del debitore a una procedura concorsuale (per ipotesi, fallimento).

Si ipotizza, in particolare, che, all’atto della dichiarazione di fallimento, il credito vantato verso il debitore sia stato svalutato (o stralciato e portato a perdita) per intero e non soltanto per il relativo importo al netto della parte rappresentata dall’IVA (si veda “IVA e fallimento: chiarimenti e precisazioni” del 5 febbraio 2014). In questo caso, contabilmente, l’emissione della nota di variazione comporta la rilevazione di una sopravvenienza attiva di importo pari al credito IVA oggetto di ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU